Torna all'indice

di Tecnica & Medicina

 

                    

 

 

4. Programma dei corsi speleo di I° e II° livello di "PALINURO SUB"
(Fabio Barbieri Palinuro (SA) 

a) Corso caverna /CAVERN DIVER (Corso Speleo I° livello)

Requisiti richiesti: Brevetto di 2°grado/advanced e visita medica attestante l'idoneità all'attività subacquea

Obiettivi: Il Corso Caverna/Cavern è quello introduttivo e può interessare coloro che vogliono immergersi in questi ambienti con cognizione di causa, sapendo quali sono le problematiche tecniche relative, come attrezzarsi, cosa non fare, cosa osservare di particolare dal punto di vista geologico e biologico. Anche in questo caso tutto apparirà sotto un'altra luce anche durante le immersioni guidate. Oltre alla parte teorica riguardante l'attrezzatura particolare, la sagola, i pericoli, la geologia e la biologia delle grotte, sono previste tre immersioni con caschetto, rocchetto svolgisagola, tronchesino, per effettuare realmente la sagolatura in ambiente caverna. Si provano le diverse tecniche di pinneggiamento e di respirazione a due, a srotolare e riavvolgere il filo d'Arianna.

E' un avvicinamento serio, graduale… e anche divertente per accrescere il proprio bagaglio tecnico e culturale.

PROGRAMMA TEORICO

Introduzione

Motivazioni e obiettivi, differenza tra immersioni in acque libere e in grotta, psicologia: autocontrollo e autodisciplina.

Cenni di Geologia e Biologia

Speleogenesi, sistemi carsici, idrologia sotterranea, chimismo delle acque, cavità vulcaniche, zonazioni e biocenosi delle grotte marine.

Tecnica

Analisi dei materiali: filo di Arianna, illuminazione, tecniche di progressione e criteri di sicurezza, nodi e segnali.

PROGRAMMA PRATICO

1° Immersione: Visita guidata in una cavità precedentemente sagolata oppure sagolata dagli allievi  mantenendosi in vista dell'ingresso, attrezzatura standard, illuminazione manuale, rapporto allievi istruttore 3:1.

2° Immersione: Visita guidata in una cavità precedentemente sagolata oppure sagolata dagli allievi facendo uso del caschetto con illuminatori, attrezzatura standard.

3° Immersione: Esecuzione della sagolatura in un’ampia cavità, allievi in coppia con la supervisione ed assistenza di un Istruttore, attrezzatura standard, caschetto, tronchesine.

Chi vuole continuare può accedere al Corso Grotta/Cave, più impegnativo.

b) Corso Grotta/CAVE DIVER (Coso Speleo II° livello)

Requisiti richiesti: Brevetto di 3°grado/Divemaster e brevetto Caverna/Cavern diver, visita medica attestante l'idoneità all'attività subacquea).

Obiettivi: E' la chiave d'accesso a certe immersioni riservate agli specialisti speleosubacquei. La teoria è più approfondita, ci sono esercizi nuovi di autosalvamento, si ripetono quelli del corso precedente ma nel buio totale. Durante le quattro immersioni previste (oltre alle prove in bacino delimitato), sono obbligatori doppi erogatori con attacchi DIN, bibombola separato, caschetto, tre fonti luminose, tronchesino, doppio rocchetto con sagola, ecc… Un corso adeguato all’ambiente!

PROGRAMMA TEORICO

Introduzione

Motivazioni e obiettivi, differenza tra immersione in acque libere e in grotta: visibilità, corrente, effetti delle basse temperature, strettoie, nicchie d'aria, psicologia, autocontrollo, autodisciplina.

Approfondimenti di Geologia e Biologia

Speleogenesi, sistemi carsici, idrologia sotterranea, chimismo delle acque, cavità vulcaniche, zonazione e biocenosi delle grotte marine.

Tecnica

Descrizione dei materiali: casco, illuminazione, mute, gav, bombole e rubinetterie, erogatori, rullo svolgisagola, tronchesina, strumentazione.

Metodi di progressione

Distribuzione delle attrezzature, assetto ed uso, sagolatura, nodi, consumi, soccorso e autosoccorso, gli incidenti, respirazione in coppia con attrezzatura dedicata

Rilievo topografico e cenni sulle tecniche di fotografia in grotta.

PROGRAMMA PRATICO

1° Esercitazione in bacino delimitato

Completamente equipaggiati con maschera oscurata, alternando l'uso degli erogatori seguire un percorso precedentemente sagolato o armare lo stesso con eventuali deviazioni. Percorso di rientro al punto di partenza.

2° Esercitazione in bacino delimitato

Completamente equipaggiati con maschera oscurata eseguire le manovre di autosoccorso: ricerca della sagola principale e liberazione della sagola impigliata.

1° Immersione: Visita di una cavità precedentemente sagolata o armata al momento, mantenendosi in vista dell'ingresso, attrezzatura completa.

2° Immersione: Esecuzione della sagolatura in un’ampia cavità, allievi con la supervisione ed assistenza dell' istruttore, attrezzatura completa, respirazione in coppia con attrezzatura dedicata.

3° Immersione: Esplorazione in coppia delle diramazioni di un condotto partendo dalla sagola principale, cavità con brevi strettoie e assenza di sedimento, esecuzione del rilievo speditivo della cavità.

4° Immersione: Progressione in cavità con ingresso in profondità e uscita a quota inferiore, presenza di sedimento, esecuzione del rilievo speditivo della cavità.

Torna in cima alla pagina